Bambini obesi aumentati di 10 volte in 40 anni

Entro il 2022 i bambini obesi saranno più di quelli denutriti

I dati emersi dall’ultimo studio condotto dall’Organizzazione Mondiale della sanità e dall’Imperial College di Londra parlano fin troppo chiaro.
Negli ultimi 40 anni il numero di bambini e adolescenti obesi, di età compresa tra i 5 e 19 anni, è aumentato di 10 volte.
In Italia, è triplicato dal 1975 a oggi.

Lo studio che ha coinvolto 130 milioni di persone

Lo studio, pubblicato su Lancet in occasione della giornata mondiale dell’obesità dell’11 ottobre, è il più grande mai condotto per numero di partecipanti e ha coinvolto 130 milioni di persone di tutto il mondo.
Di cui 31 milioni e mezzo bambini e ragazzi e 97 milioni over 20.
Gli oltre 1000 ricercatori hanno analizzato peso e altezza, con l’obiettivo di osservare come i livelli dell’indice di massa corporea e dell’obesità siano cambiati dal 1975 al 2016.

Sempre più bambini e adolescenti obesi

Ebbene, nel periodo preso in esame l’obesità nei bambini e negli adolescenti è passata da meno dell’1% (5 milioni di bambine e 6 milioni di bambini) a quasi il 6% nelle femmine (50 milioni), e quasi l’8% nei maschi (74 milioni).
Il numero di obesi è cresciuto di più di dieci volte a livello mondiale.

In più 213 milioni di bambini nel 2016 erano in sovrappeso.
E i dati non sono incoraggianti nemmeno tra gli adulti, dove gli obesi sono passati da 100 milioni del 1975 a 671 milioni nel 2016.

L’autore principale dello studio, il professor Majid Ezzati, della Scuola di Salute Pubblica dell'Imperial College, ha spiegato come «negli ultimi quattro decenni il tasso di obesità nei bambini e negli adolescenti è aumentato globalmente e continua ad aumentare nei paesi a basso e medio reddito. Più di recente, si è osservata una stabilizzazione dei livelli di obesità nei paesi più ricchi, anche se l’obesità rimane a livelli inaccettabilmente elevati».

Entro il 2022 più bimbi obesi che sottopeso

Stando ai numeri emersi dalla ricerca, se il trend di crescita si manterrà stabile, entro il 2022 i livelli globali di obesità tra bambini e adolescenti supereranno quelli osservati per moderatamente e gravemente sottopeso.
Attualmente, i bambini denutriti sono 192 milioni (75 milioni di ragazze e 117 ragazzi), e rappresentano una grande sfida per la sanità pubblica.

Detto ciò, i bambini e gli adolescenti sono rapidamente passati da sottopeso a sovrappeso in molti paesi a reddito medio, tra cui Asia Orientale, America Latina e i Caraibi.
E ancora, tra i paesi ad alto reddito, gli Stati Uniti si caratterizzano per i livelli di obesità più elevati: le ragazze sono al 15° posto al mondo mentre i ragazzi al 12°.

I dati in Italia

In Italia la percentuale di bambini e adolescenti obesi è aumentato di quasi 3 volte nel 2016 rispetto al 1975. Nel 2016 il 10,4% delle femmine e il 14,5% dei maschi erano obesi.
A livello mondiale l’Italia si posiziona al 61° posto per le femmine e al 46° per i maschi, ma tra i paesi ad alto reddito l’Italia si posiziona rispettivamente al 6° e 8° posto. 

Tanto per le bambine e adolescenti come per i maschi, l’aumento dell’indice di massa corporesa osservato tra il 1975 e il 2016 è stato tra i minori, se confrontato con quello degli altri paesi.
Nel 2016 si stima quasi un milione di bambini e adolescenti obesi (437.000 bambine e ragazze e 642.000 bambini e ragazzi), numero che aumenta a circa 3,2 milioni se si considera anche la popolazione di bambini e adolescenti in sovrappeso.

Correlati

FORMULA12

FORMULA12 è una filosofia che si occupa di benessere partendo prima di tutto dalla nutrizione.


Privacy Policy

Social


© Copyright 2018 Formula12 S.r.l. - Società a Socio Unico - P.IVA: 02788950356 - All rights reserved.