Omelette alle erbette in insalata

Samantha Ricette

Lo sapete qual è la differenza tra un’omelette e una frittata? Che l’omelette si cuoce solo da un lato, ripiegata su sé stessa e all’interno la consistenza deve essere morbida. 

Noi vi proponiamo la comoda variante Formula 12, l’omelette pronta in pochissime mosse, a prova di svogliati in cucina, che troverete comodamente e senza tanti sbattimenti all’interno del box dieta. Con questa ricetta vi aggiungiamo al kit anche un tocco di fantasia, per cucinare la vostra omelette in un modo diverso dal solito. Stavolta vi proponiamo omelette alle erbette in insalata

Che volete di più? Dimagrire mangiando? Beh, ovvio… Questo è l’obiettivo.  Semplicità, gusto e… Risultati.

Scopriamo quindi le carte o, meglio, gli ingredienti, per questa ricetta

Ingredienti:

· 1 confezione di omelette alle erbette Formula12

· 1 zucchina

· 1/2 peperone verde

· Qualche foglia di valeriana

· Qualche foglia di radicchio rosso

· 2 ravanelli

· Qualche foglia di spinacio fresco (primizie)

· Sale q.b.

· Olio EVO

Preparazione:

Lavate e mondate accuratamente tutte le verdure

Tagliate finemente il radicchio, la valeriana, il peperone e il rapanello

Grattugiare la zucchina, mentre lasciate intere le foglioline di spinaci 

Preparate l’omelette alle erbe Formula12 versando il contenuto di una busta in una ciotola e aggiungendo 80-110 ml di acqua: mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e ben amalgamato

Versate la miscela in una padella antiaderente calda e cuocere per 20-30 secondi come frittata

Preparate il condimento unendo 1 cucchiaio di olio EVO e il sale

Tagliate a striscioline l’omelette e aggiungetela all’insalata e condite

N.B. Se preferite, potete anche lasciare l’omelette intera e utilizzare l’insalatina ottenuta come farcia!

Buon appetito!

Lo sapevate?

L’omelette è un piatto tipico francese che sembra però avere origine dall’Antica Roma: pare che l’omelette sia un’evoluzione dell’ovo mellita una preparazione a base di uova e miele. Almeno secondo quanto dice l’Academie des Gastronomes, accademia francese che promuove il patrimonio culinario. Un po’ come fa l’Accademia della Crusca con la Lingua Italiana.

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre