In Sicilia gli irriducibili di pasta e pane

In Italia il 79,4% delle persone mangia pasta e pane almeno una volta al giorno

Gli italiani amano la pasta: non lo scopriamo certo ora. D’altronde, l’abbiamo inventata noi. La cultura del primo piatto è tutta italiana e viene esportata oggi in tutto il mondo.

Un vanto per la nostra tradizione gastronomica, il problema è che spesso tendiamo ad esagerare. La pasta, così come il pane, sono carboidrati ad alto carico glicemico, e soprattutto se non sono abbinati in modo adeguato con gli altri macronutrienti, grassi e proteine, rischiano di sottoporre il nostro corpo a repentini picchi glicemici. Con tutte le conseguenze negative per la salute e per lo stato fisico che questo comporta. Ecco quindi che pasta e pane sì, vanno inseriti nella nostra dieta, ma con moderazione e con le giuste strategie. Mangiare pasta e pane tutti i giorni non è consigliabile: sarebbe meglio limitarsi un po’, e privilegiare i carboidrati a basso carico glicemico come la frutta e la verdura.

Eppure, pane e pasta trovano posto sulle tavole del 79,4% degli italiani con più di 3 anni almeno una volta al giorno. Una passione che accomuna tutto lo Stivale, anche se con alcune differenze.

Pasta e pane: primi i siciliani, ultimi gli altoatesini

Con l’87,8% i siciliani si aggiudicano il primato: sono loro i più costanti nel portare in tavola pasta e pane. Quasi 9 su 10 lo fanno ogni giorno. In generale, le regioni del centro-sud occupano le prime posizione di questa particolare classifica: appaiati al secondo posto ci sono Basilicata e Umbria, con l’85,3% delle persone che mangiano pane e pasta almeno una volta al giorno. A seguire: Abruzzo con l’84,8%, Calabria con l’83,1%, Marche con l’83%, Puglia e Molise con l’82,4%. A seguire, sempre al di sopra della soglia dell’80%, Toscana ed Emilia Romagna.

Quindi, una serie di regioni ha una percentuale compresa tra il 79,6% della Campania e il 73,5% del Friuli Venezia Giulia. Nel mezzo, da chi consuma pasta e pane più spesso a chi la consuma meno di frequente, Val d’Aosta, Liguria, Lazio, Piemonte, Provincia autonoma di Trento, Veneto, Lombardia e Sardegna. Infine, ben al di sotto degli altri, troviamo la Provincia Autonoma di Bolzano, con il 61,8%: qui evidentemente le influenze culturali tedesche, con un’abitudine minore a mangiare i primi piatti, si fanno sentire.

Le strategie FORMULA12 per non rinunciare ai carboidrati

I dati parlano chiaro, sull’amore degli italiani per la pasta e per il pane. Come detto, però, riuscire a limitarli sarebbe una buona cosa per la nostra salute e per la nostra linea. Ma come fare, quando proprio non riusciamo a fare a meno di un buon piatto di pasta? Innanzitutto, cerchiamo di non esagerare con le misure. 80 grammi di pasta sono una porzione sufficiente per saziarci: evitare le abbuffate è sempre una buona norma, anche per vitare eccessiva sonnolenza e pesantezza. Altra regola: inseriamo sempre una fonte proteica. Anche perché, diciamolo: se pasta dev’essere, godiamocela. Quindi meglio una pasta con ragù, tonno e persino una carbonara piuttosto che una pasta in bianco: avremo maggiore gratificazione e limiteremo i picchi glicemici. Altro consiglio: evitiamo la pasta a cena, meglio inserirla a pranzo e ancora meglio abbinarla, oltre che alle proteine, anche a un po’ di sana attività fisica.

Uno stile di vita sano e in equilibrio non richiede rinunce: basta adottare alcune strategie per non privarci di nulla, ed essere comunque in forma. Infine, se stai cercando di dimagrire ma non ce la fai proprio a rinunciare alla pasta, ci pensa FORMULA12: lo Shock Box, il protocollo alimentare di 14 giorni studiato per perdere peso, contiene anche la pasta che non fa ingrassare.

Correlati

FORMULA12

FORMULA12 è un'azienda che si occupa di benessere partendo prima di tutto dalla nutrizione.


Privacy Policy

CUSTOMER SERVICE

  Numero Verde: 800-132-477

Il centralino è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

 info@formula12.it

Social


© Copyright 2018 Formula12 S.r.l. - Società a Socio Unico - P.IVA: 02788950356 - All rights reserved.