Cibo in gravidanza: promosse meno di due donne su dieci

Un’indagine condotta dal Crea mostra come frutta, verdura e pesce non siano sufficientemente presenti nelle diete delle donne in dolce attesa

La gravidanza è un periodo particolare nella vita di ogni donna. Affinché tutto vada per il meglio, e per garantire la salute della futura mamma e del nascituro ci sono degli accorgimenti e delle regole da seguire. È importante ad esempio porre particolare cura all'alimentazione. Nei mesi di gravidanza una donna deve nutrire nel modo migliore sia sé stessa che il piccolo in arrivo. Per questo ci sono delle raccomandazioni sul tipo di alimentazione da seguire. 

Cosa mangiare durante la gravidanza 

Gli specialisti consigliano di consumare tre o quattro porzioni di verdura e due o tre di frutta ogni giorno. Queste contribuiscono a soddisfare il fabbisogno di vitamine e minerali, aumentato dalle richieste del bambino, e di acqua. Altro alimento consigliato in gravidanza è il pesce. Se ne dovrebbero consumare due o tre porzioni alla settimana per garantire il giusto apporto dell’acido grasso essenziale DHA, importante per lo sviluppo del sistema nervoso del bambino. Attenzione, però, a limitare il consumo di pesci di grossa taglia perché possono contenere quantità elevate di mercurio. 

L’indagine del Crea 

Una ricerca svolta dal Crea, nell’ambito del progetto internazionale Supre (International survey on food supplements: consumption, attitudes and understanding of the health effects by pregnant women), ha fotografato che le donne italiane non si alimentano correttamente durante la gravidanza. L’indagine è stata condotta utilizzando Facebook. 557 donne in gravidanza hanno risposto a 45 domande sulle abitudini alimentari, sullo stile di vita e sull’uso di integratori.  

I risultati mostrano che circa il 10% delle donne consuma durante la gravidanza le famose cinque porzioni di frutta e verdura raccomandate. Mentre solo il 17% consuma la giusta quantità di pesce. L’85% delle donne che hanno risposto al questionario ha dichiarato invece di assumere gli integratori alimentari raccomandati in gravidanza. 

La preoccupazione delle ricercatrici 

Stefania Ruggeri e Laura Censi, le ricercatrici del CREA Alimenti e Nutrizione coordinatrici dello studio, spiegano che «i dati sono preoccupanti perché, anche un in momento importante come quello della gravidanza, le donne non si alimentano in modo corretto. La buona alimentazione in questo periodo della vita è fondamentale non solo per l’esito della gravidanza ma anche per le basi della salute del bambino e dell’adulto». Continua la nutrizionista Stefania Ruggeri: «È molto importante in questo periodo mantenere sempre un buono stato di idratazione, non solo bevendo una buona quantità di acqua ma anche con un consumo quotidiano di verdure (3-4 porzioni al giorno) e di frutta (2-3 porzioni) alimenti molto ricchi di vitamine e minerali, fondamentali per la crescita del bambino. Non devono mai mancare nella dieta della futura mamma cereali di tipo integrale e legumi, fonti di folati di energia e fibre. Pesce 2-3 volte alla settimana, importante per assicurare l’apporto del DHA, un acido grasso essenziale per lo sviluppo cerebrale del feto. Inoltre, va assolutamente evitato l’alcol durante la gravidanza». 

Correlati

FORMULA12

FORMULA12 è una filosofia che si occupa di benessere partendo prima di tutto dalla nutrizione.


Privacy Policy

Social


© Copyright 2018 Formula12 S.r.l. - Società a Socio Unico - P.IVA: 02788950356 - All rights reserved.