Bioflavonoidi contro la fragilità capillare

Per combattere la fragilità capillare ti basterà mangiare questi alimenti

Quante volte sbattendo contro l’angolo della scrivania, oltre all’epiteto lanciato per il dolore, abbiamo pensato subito al grosso ematoma che si sarebbe formato per la botta?
Tutto questo per un disturbo del nostro corpo, chiamato fragilità capillare.

Come bisogna comportarsi davanti a questo problema?
Aumentare il consumo di alimenti che contengono bioflavonoidi, come il limone, l’uva, le prugne e il pompelmo, potrebbe essere il primo passo.
In fondo le cause non sono soltanto attribuibili a una botta.

Spesso coesistono predisposizioni genetiche e deficit nutrizionali, questi ultimi facilmente superabili grazie a un'alimentazione più equilibrata.

Aggiungere semi di sesamo e girasole ai nostri piatti aiuterebbe il fisico ad accumulare quella quantità di zinco necessaria a superare al meglio la fragilità dei nostri capillari, senza dimenticare di praticare la mezz’ora di camminata giornaliera utile per rinforzarli.

Correlati

FORMULA12

FORMULA12 è una filosofia che si occupa di benessere partendo prima di tutto dalla nutrizione.


Privacy Policy

Social


© Copyright 2018 Formula12 S.r.l. - Società a Socio Unico - P.IVA: 02788950356 - All rights reserved.