Adolescenti, obesità aumentata del 120%

I numeri di una ricerca della rivista Lancet: in 25 anni i giovani con problemi di peso sono passati da 147 a 324 milioni

Nel 2016, gli adolescenti sovrappeso o obesi nel mondo erano quasi uno su cinque, con un aumento rispetto al 1990 del 120%. I giovani con problemi di peso sono passati da 147 milioni nel 1990 a 324 milioni nel 2016.

È questo l’esito di un vasto studio pubblicato sulla rivista Lancet e che fotografa il cambiamento dello stato di salute degli adolescenti dal 1990 al 2016.

Una fascia d’età, quella dei giovani e giovanissimi, sempre più vasta: nel 2016 erano infatti 1,8 miliardi i ragazzi di età compresa tra i 10 e i 24 anni, il numero più alto mai raggiunto, pari a un terzo della popolazione mondiale. La “Lancet Commission on adolescent health and wellbeing” ha monitorato, in 195 Paesi, l'andamento di 12 indicatori di benessere: dall'istruzione al tabagismo e l'alcolismo, dai matrimoni precoci alla povertà, dall'attività fisica alle abitudini sessuali.

E il quadro generale che emerge è che gli adolescenti fumano meno di qualche anno fa, continuano a bere troppo ma, soprattutto, sono molto più spesso obesi e sempre più a rischio di malattie non trasmissibili. A livello globale, la principale minaccia sono proprio le malattie non trasmissibili, che secondo il rapporto rappresentano il 55% di tutti i problemi di salute. All’origine l’epidemia di sovrappeso, che nel 2016 riguardava un ragazzo su cinque nel mondo. Ma questo non è l’unico problema: rispetto al 1990 sono aumenti di 75 milioni anche i ragazzi con problemi di anemia.

Alimentazione sana e movimento per un futuro in salute

L’aumento costante dei problemi di obesità nei giovani e nei giovanissimi rischia di assumere dimensioni sempre più imponenti con il passare degli anni, perché l’obesità è un fattore di rischio per tante malattie, con ripercussioni negative sia sull’aspettativa di vita delle persone interessate dal problema sia sull’economia, a causa delle maggiori spese sanitarie da mettere in preventivo. E poi, per l’ambiente: un’alimentazione sbilanciata, ricca di grassi saturi e di zuccheri non solo fa male alla salute, ma all’ambiente e non è a lungo sostenibile. Per tutti questi motivi, serve un cambio di tendenza veloce, e occorre l’impegno di tutti: aziende, governi, singoli cittadini.

Uno stile di vita sano ed equilibrato è la soluzione migliore per garantire un futuro in salute a noi e al pianeta. Non sai da che parte cominciare? Semplice. Inizia dai 12 punti di FORMULA12: 12 consigli semplici, facili da seguire e adatti a tutti, bambini e adolescenti compresi.

Correlati

FORMULA12

FORMULA12 è una filosofia che si occupa di benessere partendo prima di tutto dalla nutrizione.


Privacy Policy

Social


© Copyright 2018 Formula12 S.r.l. - Società a Socio Unico - P.IVA: 02788950356 - All rights reserved.