Matteo Marzotto conquista le Dolomiti con FORMULA12

La passione per la bici e per un'alimentazione sana. Marzotto si racconta a Gentleman

Matteo Marzotto in copertina sull'ultimo numero di Gentleman, di Class Editori, il "mensile per gli uomini che amano la vita". Marzotto rispecchia perfettamente il gentleman da loro descritto: uomo di successo, viaggiatore e sportivo. Interessato a contribuire all'educazione alimentare. 

L'intervista è stata realizzata in occasione della Maratona dles Dolimites, una corsa dal grande fascino che da oltre 30 anni porta in vetta migliaia di ciclisti: 138 km e oltre 4mila metri di dislivello, per una delle gare più dure e suggestive. E Marzotto, nonostante non sia un cucista professionista e nonostante i suoi 51 anni, ha vinto anche questa sfida. Come? Lo racconta lui stesso: «Il ciclismo è il mio allenamento quotidiano da quando avevo 14 anni. È uno sport dove la concentrazione è fondamentale per raggiungere l’obiettivo che per me è sempre quella parte del mio cuore dedicata alla Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica. Ovviamente per far ciò è fondamentale un’alimentazione sempre calibrata e i prodotti FORMULA12 sono il mio valido alleato».

L'equilibrio tra mente e corpo per un'attività quotidiana

Mente, cuore e gambe allineati. «Quando sei in sella devono essere in asse, poi, a un certo punto, la mente diventa imprescindibile. Se affronti certe sfide vai avanti solo se c’è la testa».

In questa intervista Marzotto racconta della sua passione per le due ruote, soprattutto per la moto.
Il ciclismo è diventato la sua attività quotidiana, portata avanti con impegno, sudore e tanti traguardi.

Di Maratone dles Dolomites ne ha corse 12. 
Il bello del ciclismo sta proprio nel coinvolgimento, anche di altre persone.

Il Bike Tour di Marzotto

Il suo Bike Tour è giunto alla terza edizione. Si tratta di un progetto nato per raccogliere fondi a favore della Fondazione ricerca fibrosi cistica, di cui è presidente.

«Durante i miei Bike Tour la gioia più grande è la gente che tifa, ti accompagna per tratti e ti aspetta alla fine di una tappa, con cibo e soprattutto un sorriso».

Vita sana e giusta alimentazione

Pedalare è anche sinonimo di vita sana, insieme a una giusta alimentazione «che significa benessere. Mangiare bene gioca un ruolo importante nelle grandi e piccole sfide, il 50% della prestazione è legato all’alimentazione. Nello sport così come nella vita quotidiana. Tutti sono coinvolti».

È di poco tempo fa la notizia che la grande crisi di Fabio Aru sul colle delle Finestre, passo alpino che collega la bassa Valle di Susa alla Val Chisone in Piemonte, è stata causata anche da alcune intolleranze alimentari.

«C’è troppa confusione dovuta al web e si sono perse le regole base».

Per questo Marzotto ha dato vita al progetto FORMULA12.

Il progetto FORMULA12, filosofia del benessere

Nasce così l'idea per il progetto FORMULA12, che crea soluzioni nutrizionali, complete e bilanciate, per fornire a tutti la filosofia del benessere.

«Noi siamo quello che mangiamo, con Formula 12 vorremmo contribuire all’educazione alimentare spiegando i principi elementari. Come vengono metabolizzati proteine, carboidrati, grassi e mettendo a fuoco il ruolo dell’insulina nel processo metabolico. Niente di complicato».

Vuoi leggere l'intervista sul magazine? La trovi a questo link: GENTLEMAN LUGLIO 2018

Correlati

FORMULA12

FORMULA12 è una filosofia che si occupa di benessere partendo prima di tutto dalla nutrizione.


Privacy Policy

Social


© Copyright 2018 Formula12 S.r.l. - Società a Socio Unico - P.IVA: 02788950356 - All rights reserved.