Siamo in una botte di ferro

La sideropenia, cioè la mancanza di ferro, è la causa più comune di anemia su base nutrizionale che si riscontra nell'uomo

Uno dei comportamenti più sbagliati per chi è povero di ferro è di esagerare, mangiando quantità spropositate di alimenti che lo contengono. Nell’immaginario collettivo chi soffre di anemia dovrebbe mangiare soltanto carne rossa e spinaci senza alcun limite.



Voi lo fareste? Supponiamo di no. Un dato fondamentale da conoscere, è che la biodisponibilità di ferro, cioè la quota di ferro che può realmente essere assorbita e utilizzata dal nostro organismo, è limitata. La quantità massima che può essere assorbita con la dieta in condizioni normali è, infatti, di 3-4 mg al giorno. E' del tutto inutile esagerare con alimenti che lo contengano.

L’atteggiamento migliore è quello di preferire i cibi che aiutano l’assorbimento e il trasporto del ferro. Questi ultimi dovrebbero essere ricchi di vitamina C, acido folico e vitamina B6. Integrare questi micronutrienti attraverso l’alimentazione vorrebbe dire aggiungere nella nostra dieta molti semi oleosi come mandorle, noci e pinoli, spremute di agrumi e ortaggi a foglia verde. Se vi sentite affaticati, dunque, non attribuite subito la stanchezza al periodo di stress che state attraversando. Potrebbe essere una piccola mancanza di ferro, facile da gestire.

Correlati

FORMULA12

FORMULA12 è un'azienda che si occupa di benessere partendo prima di tutto dalla nutrizione.


Privacy Policy

CUSTOMER SERVICE

  Numero Verde: 800-132-477

Il centralino è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

 info@formula12.it

Social


© Copyright 2018 Formula12 S.r.l. - Società a Socio Unico - P.IVA: 02788950356 - All rights reserved.