Oltre un miliardo di persone sono troppo sedentarie

I dati che arrivano dall’ultimo studio dell’OMS non sono incoraggianti. E le donne si muovono meno degli uomini

Se tanti aspetti del nostro stile di vita stanno cambiando in meglio, dalle abitudini alimentari al fumo, non è così per quello che riguarda l’attività fisica. Dal 2001 ad oggi, nessun miglioramento: la sedentarietà continua a interessare una larga fetta della popolazione, con tutti i rischi per la salute connessi a questa brutta abitudine, dalle malattie cardiovascolari all’obesità, dal colesterolo all’ipertensione, dal diabete di tipo 2 ad alcuni tipi di tumori. E se non ci sarà un’inversione di tendenza, l’obiettivo di ridurre del 10% l’inattività fisica a livello globale entro il 2025 resterà un miraggio.

La ricerca dell’Oms: 168 Paesi coinvolti

La ricerca, che è stata pubblicata nei giorni su The Lancet Global Health Journal, ha coinvolto 168 Paesi in tutto il mondo e il quadro che emerge è preoccupante: un quarto della popolazione mondiale non fa abbastanza movimento, e il dato sale vertiginosamente se si prende in considerazione solo l’Italia. Nel nostro Paese infatti supera il 41% la percentuale di popolazione adulta troppo sedentaria.

A livello mondiale, le donne sono più pigre rispetto agli uomini, e i Paesi più ricchi hanno un grado di sedentarietà più che doppio rispetto ai Paesi a basso reddito. Il Paese con la popolazione più pigra di tutti è il Kuwait, che arriva al 67%, mentre i più attivi sono i cittadini di Uganda e Mozambico: qui solo il 6% della popolazione è troppo sedentaria.

Il dato a sorpresa: donne le più pigre

Un dato che sorprende è quello secondo cui le donne sono più sedentarie rispetto agli uomini. Nonostante la popolazione femminile sia più attenta al proprio aspetto fisico e anche all’alimentazione, sull’attività fisica si fa battere dagli uomini: una donna su 3 non fa abbastanza movimento, mentre tra gli uomini il dato scende fino a uno su 4. Su questo dato incide anche la condizione femminile in alcuni Paesi e la scarsa autonomia concessa alle donne.

Quali sono i livelli raccomandati di attività fisica?

I livelli minimi raccomandati di movimento li ha stabiliti la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità, e sono livelli facilmente raggiungibili da tutti: si tratta di 150 minuti di attività fisica moderata a settimana, quindi poco più di 20 minuti al giorno, o 75 minuti ad alta intensità.

Il movimento è essenziale anche per FORMULA12 e la sua filosofia: non per niente è uno dei 12 punti chiave da seguire per raggiungere il proprio indice di equilibrio.  Per stare bene un’adeguata attività fisica è fondamentale, e va sempre abbinata a un’alimentazione sana e bilanciata. Per questo ci sono le soluzioni FORMULA12, pensate per soddisfare ogni esigenza. Scoprile qui!

Correlati

FORMULA12

FORMULA12 è un'azienda che si occupa di benessere partendo prima di tutto dalla nutrizione.


Privacy Policy

CUSTOMER SERVICE

  Numero Verde: 800-132-477

Il centralino è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

 info@formula12.it

Social


© Copyright 2018 Formula12 S.r.l. - Società a Socio Unico - P.IVA: 02788950356 - All rights reserved.